Nintendo 3DS reca danni alla salute dei più piccoli

La Nintendo 3DS è stata da poco annunciata all’E3 di Los Angeles e già si sentono le prime lamentele, che riguardano specialmente i danni alla salute che potrebbe causare la suddetta console. In particolare, i più piccini non potranno usare la piattaforma portatile onde evitare problemi oculistici anche di grave entità.

La tecnologia 3D, che permette appunto di visualizzare immagini in movimento, e non, in tre dimensioni, è qualcosa che risale ad un bel po’ di tempo fa, ma solo recentemente ha riscosso un grande successo commerciale. Tutto è cominciato con i film in 3D e adesso si parla addirittura di videogiochi che sfruttano tali tecnologie. Ma la domanda che spesso molti si saranno chiesti è:”tutto questo reca danno alla mia salute?” Ebbene, noi non siamo medici, ma possiamo dire qualcosa a riguardo: 
 

La Nintendo ha infatti raccomandato l’utilizzo della nuova console portatile, la 3DS, solamente a persone di età superiore o uguale ai 7 anni. Tutto questo perchè pare che i bambini di età inferiore a quella citata, abbiano i muscoli oculari non ancora ben formati. C’è da precisare che la suddetta raccomandazione è la stessa che l’industria cinematografica sta diffondendo recentemente per i film in 3D che potrebbero provocare gli stessi problemi ai più piccoli. Tutto ciò è quindi protocollo standard.  
 

Se l’anno prossimo dunque avevate intenzione di regalare una Nintendo 3DS ad un bambino di età inferiore ai 7 anni, beh, dovrete aspettare ancora un po’. 
 

Ricordiamo che la data di uscita della console portatile Nintendo è prevista per fine Marzo 2011.